IMA Life

Castel San Pietro Terme, Bologna - Italy
Industria produzione di macchine automatiche
Sistema Packaged, VRF evoluto, idronico
Anno 2020

Elementi Navigazione

CLIMATIZZAZIONE PER INDUSTRIALE

IMA Life

Nuova sede a Castel San Pietro Terme

Fondata nel 1961, IMA è leader mondiale nella progettazione e produzione di macchine automatiche per il processo e il confezionamento di prodotti farmaceutici, cosmetici, alimentari, tè e caffè. L’azienda è in continuo sviluppo e crescita tanto che nel 2018 ha deciso di spostare la divisione IMA Life che produce macchine per il lavaggio e la sterilizzazione di flaconi farmaceutici, sistemi di riempimento e chiusura per ambiente asettico di flaconi, fiale e siringhe, microdosatrici per polveri in ambiente asettico e impianti di liofilizzazione, in zona industriale Ca’ Bianca nell’ex stabilimento Decathlon, in disuso dalla fine del 2018.

I lavori di ristrutturazione necessari per riadattare questo capannone alle nuove lavorazioni termineranno entro la fine del 2020.

La nuova sede avrà una zona produttiva da 32.000 m2 e una nuova palazzina uffici da 10.000 m2, la cui costruzione terminerà nel 2021.

La sfida

Il codice etico di IMA pone grande attenzione sia alle persone che all’ambiente.

La nuova sede doveva garantire il massimo comfort e benessere sia per i dipendenti impiegati in produzione che per quelli impiegati negli uffici e ridurre al massimo il proprio impatto ambientale.

La sfida per il nuovo sistema di climatizzazione era coniugare il benessere delle persone con un uso razionale delle risorse energetiche, privilegiando le fonti rinnovabili, prevenendo l’inquinamento generato da emissioni da combustione nell’atmosfera, riducendo le emissioni di gas ad effetto serra.

L’edificio presentava diverse aree con destinazioni d’uso ed esigenze di climatizzazione diverse tra loro.

La soluzione

Vista la grande differenza di esigenze tra le diverse aree dell’edificio, il sistema adottato impiega tecnologie differenti a seconda delle zone da climatizzare.

Gli uffici principali, che presentano esigenze termiche differenti e contemporanee a seconda seconda della loro esposizione, sono serviti da pompe di calore aria-acqua multifunzione che permettono la produzione contemporanea di acqua calda e refrigerata. La distribuzione avviene tramite ventilconvettori. La qualità dell’aria è affidata a unità di trattamento aria.

Gli uffici della zona produzione, che presentano una superficie ridotta ed esigenze omogenee di climatizzazione, sono serviti da un sistema VRF evoluto dotato di unità esterna con tecnologia inverter a iniezione di vapore, 11 unità interne a pavimento e un sistema monoblocco di rinnovo e purificazione aria Zephir3 con recupero termodinamico attivo e filtri elettronici attivi su nano particelle, pollini, virus e batteri che garantisce la massima qualità dell’aria.

Lo stabilimento produttivo è servito da 11 pompe di calore di tipo rooftop dotate di compressori multiscroll e sonda CO2, che adattano il loro funzionamento seguendo le esigenze termiche e di qualità dell’aria. L’acqua di processo è prodotta da due chiller con tecnologia multiscroll ELFOEnergy Magnum ed ELFOEnergy Medium.

La mensa è servita da una pompa di calore SPINchiller3 con compressori scroll modulari per la massima efficienza ai carichi parziali e da un’unità di trattamento aria.

Sul tetto della nuova palazzina uffici è stato installato un impianto fotovoltaico per un totale di circa 96 kW a copertura del 20 % del fabbisogno energetico stimato dell’edificio.

I risultati

Il sistema di climatizzazione, progettato dallo studio Beltrami e Terziari Ingegneria, risponde a pieno sia alle esigenze di comfort e benessere dei dipendenti richieste dalla committenza grazie all’uso di sistemi che non garantiscono solo la giusta temperatura, ma anche aria sempre pulita all’interno dell’edifico.

L’obiettivo è stato centrato anche in termini di sostenibilità ambientale.

La scelta della soluzione impiantistica più adatta alle diverse aree da climatizzare, ha permesso di razionalizzare l’uso dell’energia, abbattendo i costi di gestione.

La tecnologia della pompa di calore alla base delle soluzioni adottate ha permesso di eliminare completamente le emissioni di gas da combustione in loco, di sfruttare l’energia solare rinnovabile indiretta contenuta nell’aria e di impiegare per l’alimentazione dei suoi impianti solo fonti energetiche green, in linea con le policy aziendali.

I protagonisti

Progettazione impiantistica: Studio Beltrami e Terziari Ingegneria – Imola, Bologna
Proprietà: IMA Spa - Bologna
Agenzia Clivet: Tecnodelta – Bologna

Unità Clivet installate:

  • 2 pompe di calore aria-acqua SPINChiller3 Multifunzione WSAN-XSC 3 MF 200.4; Uffici
  • 11 pompe di calore rooftop aria-aria CLIVETPack2 (10 CSRN -XHE2 90.4 CBK e 1 CSRN-XHE2 40.4 CBK) - produzione
  • 1 pompa di calore aria-acqua Spinchiller3 WSAN XSC3 120.4; mensa + UTA
  • 1 pompa di calore aria-acqua ELFOEnergy Medium WSAT-XEE 82 – acqua di processo per le lavorazioni industriali
  • 1 pompa di calore aria-acqua ELFOEnergy Magnum WSAT-XEM – acqua di processo per le lavorazioni industriali
  • 1 sistema VRF MV6-XMi - 280T con n. 11 unità interne DNB2-XMi uffici in area produzione
  • 1 pompa di calore monoblocco Zephir3 per rinnovo e purificazione aria - uffici di zona di produzione
     

L'edificio

42.000 m2 di cui 10.000 m2 destinati ad uffici e 32.000 m2 a produzione