Responsive Image

Superbonus 110%

Il Superbonus permette la detrazione fiscale concessa ai fini IRPEF in relazione agli interventi edili ed impiantistici che hanno l’obiettivo di ridurre i consumi energetici all’interno di edifici esistenti.
Condizione necessaria: aumento di 2 classi energetiche.
La novità di questo incentivo rispetto gli altri è la percentuale di detrazione: 110% da ripartire in 4 quote annuali.
Elementi Trainanti:
  • Isolamento termico,
  • Sostituzione impianti di climatizzazione invernale esistenti (Centralizzati o singoli per unità monofamiliari),
  • Interventi antisismici.
Elementi Trainati:
Realizzati congiuntamente ad almeno uno degli interventi Trainanti:
  • Installazione infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici,
  • Installazione impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica,
  • Installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo per fotovoltaico,
  • Installazione di finestre, infissi e schermature solari.
Per beneficiare del bonus è necessario effettuare almeno 1 degli interventi trainanti. Si può portare in detrazione al 110% anche le spese degli interventi trainati a condizione che la loro realizzazione (e spesa) avvenga all'interno dell'orizzonte temporale previsto per il superbonus e all'interno delle date di inizio e fine lavori degli stessi.
Trattandosi di una normativa di particolare favore, in aggiunta agli adempimenti ordinariamente previsti è necessario:
  • Certificazione Energetica tramite APE prima dell'intervento
  • Certificazione Energetica tramite APE dopo l'intervento che dimostri il miglioramento delle 2 classi energetiche.
  • Visto di Confomità che attesta il diritto alla detrazione di imposta, rilasciato da intermediari abilitati alla trasmissione telematica delle dichiarazionii (Dott. Commercialisti, Ragioneri Commerciali e Consulenti del lavoro) e dal Caf.
  • Asseverazione Tecnica che certifichi il rispetto dei requisiti tecnici necessari ai fini dele agevolazioni fiscali e la congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati, in accordo ai previsti decreti ministeriali
Impianti di climatizzazione:
  • COP / EER > requisiti minimi
Scaldacqua:
  • COP > 2.6
Pannelli solari:
  • certificazione Solar Keymark
  • producibilità specifica>requisiti minimi
  • garanzia 5 anni
Dispositivi multimediali: 
  • ON / OFF / programmazione settimanale da remoto
  • indicazione consumi energetici su canali multimediali
  • indicazione condizioni di funzionamento e set-point 
Sostituzione dell’impianto di climatizzazione esistente con uno più energeticamente efficiente:
30.000 euro, per gli immobili unifamiliari o unità funzionalmente indipendenti;
20.000 euro, da moltiplicare per ogni appartamento, per i condomini che contano fino a 8 unità immobiliari;
15.000 euro, da moltiplicare per il numero delle unità, per i condomini composti da più di 8 unità abitative.

Installazione di impianti solari fotovoltaici:
il limite detraibile previsto è pari a 48.000 euro. In ogni caso, non sarà accettata una spesa superiore a 2.400 euro per ogni kW di potenza nominale.
Il Superbonus 110% dà inoltre la possibilità di eseguire, congiuntamente all’installazione del fotovoltaico, anche l’installazione di sistemi di accumulo integrati. Tale spesa avrà un massimale a parte, che ovviamente sarà cumulato con quello previsto dagli altri interventi, ed è pari indicativamente a 48.000 euro. In ogni caso, la spesa non dovrà superare i:
2.400 euro, per ogni kW di potenza nominale dell’impianto;
1.000 euro, per ogni kWh di capacità del sistema di accumulo.
La detrazione è riconosciuta nella misura del 110%, da ripartire in 5 quote annuali di pari importo e per le spese sostenute nel 2022 in 4 quote annuali di pari importo, entro i limiti della propria capienza fiscale.

In alternativa è possibile optare per:
  • un contributo anticipato sotto forma di sconto praticato dai fornitori dei beni o servizi (sconto in fattura)
  • cessione del credito corrispondente alla detrazione spettante. La cessione può essere disposta in favore dei fornitori dei beni e dei servizi necessari alla realizzazione degli interventi, altri soggetti (società, enti), istituti di credito e intermediari finanziari.
A partire dal 2022, il Superbonus 110% non sarà più utilizzabile con sconto in fattura e cessione del credito.
Per quanto riguarda le abitazioni il Superbonus si applica alle spese sostenute entro il:
  • 31 dicembre 2022 dalle persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arte o professione, per interventi su edifici unifamiliari o su unità immobiliari, funzionalmente indipendenti e che dispongano di uno o più accessi autonomi dall'esterno, situate all'interno di edifici plurifamiliari (cfr. art. 119, commi 1 e 4 del Decreto Rilancio)
    • Deve essere completato almeno il 30% dei lavori previsti entro il 30 settembre 2022 per poter usufruire del bonus entro il 31 dicembre 2022.
  • 31 dicembre 2023 dai condomìni. A partire dal 2024 la percentuale sarà portata al 75%, dal 2025 al 60%.
  • condomìni,
  • persone fisiche, al di fuori dell'esercizio di attività di impresa, arti e professioni, che possiedono o detengono l'immobile oggetto dell'intervento oppure proprietari (o comproprietari con altre persone fisiche) di edifici costituiti da 2 a 4 unità immobiliari distintamente accatastate,
  • Istituti autonomi case popolari,
  • cooperative di abitazione a proprietà indivisa,
  • Onlus, associazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale,
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, limitatamente ai lavori destinati ai soli immobili o parti di immobili adibiti a spogliatoi.
Con Clivet accedi al Superbonus acquistando una pompa di calore o un climatizzatore, con il solare termico, con la building automation e in alcuni casi anche con la ventilazione meccanica controllata(*)!


(*) la VMC rientra nell’Ecobonus o nel Superbonus come spesa per coibentazione oppure come spesa per l’impianto di climatizzazione se installata congiuntamente alla sostituzione di un impianto di generazione o se si accompagna ad interventi di isolamento termico delle superfici opache per evitare la formazione di muffa.


Per supportarti nella scelta della soluzione più adatta alla tua abitazione ed accedere agli incentivi abbiamo studiato delle centrali termiche preconfezionate alle quali sono state associate le diverse tipologie di pompa di calore. Consulta i nostri QUICK BOX!