Elementi Navigazione

MOXY HOTEL

sistemi clivet per il primo moxy hotel in europa


Inaugurato il 30 ottobre 2014, il Moxy Hotel dell'aeroporto internazionale di Milano Malpensa, è il primo dei 150 hotel accessibili a tutti, che la catena Marriott aprirà nell'arco dei prossimi dieci anni nelle maggiori città europee, tra cui Monaco, Londra, Berlino, Oslo, Francoforte. 
 
L'edificio di 4 piani ospita un'ampia area comune in cui rilassarsi, svagarsi e ristorarsi e 162 camere doppie, arredate con mobili di materiali e colori naturali, tutte dotate delle più moderne tecnologie.
 
Costruito in meno di nove mesi grazie a una struttura modulare prefabbricata in legno al cento per cento made in Italy, il tre stelle del gruppo Marriott International si caratterizza per l'innovativa tecnica di realizzazione, il design giovane, i servizi tecnologicamente avanzati e i costi contenuti.
 
L'edificio si qualifica inoltre per l'elevata classe energetica, la massima silenziosità ed il comfort offerto, ai quali Clivet ha contribuito i propri sistemi di climatizzazione e trattamento aria.
 
Il raffrescamento del Moxy Hotel è affidato ad un refrigeratore di liquidi con tecnologia multiscroll Spinchiller2, che garantisce la massima efficienza energetica grazie alle valvole di espansione di tipo elettronico, ed agli evaporatori a piastre ad alta efficienza di scambio termico ed all'impiego di più compressori Scroll di taglia diversa sullo stesso circuito frigorifero, grazie ai quali adatta il funzionamento alle diverse condizioni di carico, garantendo la massima efficienza nel funzionamento stagionale, oltre che a pieno carico.  
 
Il riscaldamento dell'hotel sfrutta la rete di teleriscaldamento dell'Aeroporto di Milano Malpensa, dando un ulteriore contributo all'abbattimento dell'impatto ambientale ed al risparmio energetico.
 
Il rinnovo e la purificazione dell'aria della hall e delle 162 camere sono gestiti da tre unità per rinnovo e purificazione dell'aria Zephir3 dotata di  recupero termodinamico dell'energia contenuta nell'aria espulsa e filtri elettronici ad altissima efficienza, attivi su nanoparticelle, PM10, batteri, pollini.
Il recupero termodinamico attivo a pompa di calore reversibile impiega l'aria viziata come sorgente termica, con altissima efficienza energetica anche grazie al compressore a capacità variabile ed al sistema di ventilazione a controllo elettronico, eliminando inoltre le elevate perdite di carico dei recuperatori passivi. La potenza generata sostituisce gran parte della potenza prodotta dalla centrale frigorifera in funzionamento estivo o assorbita dalla rete di teleriscaldamento nel funzionamento invernale, senza combustibili fossili ed eliminando il circuito idraulico convenzionale.
 
In questo modo Zephir3 riduce anche del 50% i consumi di energia ed industrializza l'impianto eliminando l'80% dei lavori di cantiere, con un risparmio nel Total Life Cycle Cost in linea con l'innovativo concept sviluppato e lanciato dal gruppo alberghiero Marriott International (leader mondiale nel settore con 4mila strutture in 79 Paesi del mondo) in partnership con Vastint Holding B.V. della Property Division del Gruppo Ikea.